Buon Natale e Buon anno

il

Eccoci qui, ancora una volta questo anno volge al termine. Come è andata? Non saprei, un anno un po’ di passaggio, decisamente meno articolato e tragico del precedente. Mi sono aperta a nuovi mercati come quello brasiliano e cinese  e anche solo per questo sono contenta.

Certo, i tempi non sono facili e le coppie tendono sempre a tagliare molto il budget del loro matrimonio. S’incontrano poi molte persone che pretendono e che non hanno bene in chiaro come lavora una wedding planner professionista facendo lavorare molto senza poi concludere niente.

Vorrei per il prossimo anno ci fosse più chiarezza, più apertura mentale e più consapevolezza di cosa si vuole, sopratutto quando si parla del matrimonio, che è un passo importante per la coppia.

Io ho altri progetti, vorrei dedicarmi ancora di più anche a eventi privati, team building o serate particolari, come degustazioni di cibo con vini, ma queste sono progetti nel corso del tempo.

Io vi auguro di trascorrere un felice Natale ed un ancora più sereno 2014, e se vi scappa di sposarvi io sono qui info@latestimonedinozze.com

Intanto vi lascio con una bella cosa

Allora Almitra di nuovo parlò e disse: Che cos’è il Matrimonio, maestro?
E lui rispose dicendo:
Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.
Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
E insieme nella silenziosa memoria di dio.
Ma vi sia spazio nella vostra unione,
E tra voi danzino i venti dei cieli.
Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:
Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.
Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,
Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.
Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,
Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

Kahlil Gibran

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...