TUTTO SPOSI

on

Superata l’ansia e tirando un bel respiro mi sono infrattata nei meandri della Fortezza da Basso. Il luogo lo conoscevo già perché ero stata ad una convention alcuni mesi fa e se da una parte non mi aveva certo stupito il fatto che quella convention doveva essere in un luogo isolato e ben gestibile dalle forze dell’ordine, dall’altra mi son stupita molto che una fiera come il Tutto Sprosi fosse stata relegata nei bassifondi della fortezza! Certo la mostra é molto ridimensionata rispetto ad alcuni anni fa e mi ha ricordato molto quella di Milano come dimensioni non come allestimenti.
Devo ammettere che quella di Milano era molto più da “WOW”! Molto più curata ed attenta ai dettagli. In questa nostrana c’era molta provincia, Prato e Pistoia in primis anche se ho visto cose molto interessanti a cominciare dalle tanto temute bomboniere. Due negozi di cui conoscevo l’esistenza e qualche cosa di più si son rivelate due conferme e spero tanto in futuro di poter lavorare con loro poi altre due fattorie/agriturismi che si trovano a pochi chilometri da Firenze hanno l’aspetto di tutto fuorché di due fattorie, quindi sicuramente andrò a fare una visita, perché sopratutto d’estate hanno molto da offrire. Sul finire del mio giro ho conosciuto un duo spettacolare, simpaticissimo e dalla parlantina sciolta, sopratutto uno di loro che non a caso aveva un nome a me molto noto. Un’agenzia di musicisti, proprio quello che cercavo.

L’unica cosa di cui la fiera era sprovvista erano le agenzie di affitto auto per cerimonie, praticamente inesistenti; in compenso il 70% della fiera era monopolizzata dai fotografi! Se una coppia aveva già confusione in testa, beh, poveri loro. Insomma niente di che, si vede che c’é crisi, che tutto si ridimensiona e che comunque gli stand più affollati saranno stati si e no tre o quattro MA mi ha fatto molto piacere vedere i due ragazzi della tipografia sotto casa dei miei genitori. Mi hanno riconosciuto, avrei voluto salutarli meglio ma erano sempre con dei potenziali clienti, quindi meglio così, mi fermerò al negozio!

Andarci di lunedì sera, con il caldo sopportabile, con la calma, con i venditori che ti possono stare dietro e dare tutte le informazioni del caso é tutta un’altra cosa; infatti vedevi queste coppie che si aggiravano tra gli stand in cerca di idee o di conferme molto rilassati. Alcuni da soli, altre con mamme e sorelle al seguito, o magari senza fidanzato. Ora, quelle senza fidanzato non proprio tutte erano lì perché si sposavano, mmm, capisci a me!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s