Invitati, tableau, date matrimonio…

il

Il forum che seguo e dove sono anche iscritta mi da’sempre mille ispirazioni per scrivere questi post. Una considerazione devo farla e in un certo senso mi rallegra anche. Ci sono molte spose giovani, meno di trent’anni che si apprestano a fare il grande passo e devo dire più di quante mi immaginavo. In una società in cui la donna prima si realizza economicamente e professionalmente e poi cerca di realizzarsi anche sulla vita privata é bello vedere che delle giovani donne prima scelgono la famiglia e poi magari il resto. E’ bello leggere che in una società come la nostra dove i soldi fanno da prodroni e tutti rincorriamo qualcosa, ma poi che cosa, ci sono ragazze pronte a sposarsi, fare dei figli ed il lavoro é solo un optional, un mezzo che ti permette di sopravvivere e non di vivere in funzione di esso. La maggioranza delle ragazze che però si appresta a fare il grande salto é in fascia di età, 30-33 anni e pochissime sopra i trentacinque anni che si chiamano amorevolmente “tardone” del matrimonio. Ma si sa le vicende di ognuno di noi sono molteplici e tante volte il non aver trovato la persona adatta poco si confà alle occhiate critiche delle persone. Viviamo in una epoca in cui ci si stupisce se vediamo una giovane coppia all’altare:”mamma mia come son giovani, speriamo bene!”, si spalanca gli occhi se vediamo all’altare una coppia, come dire un pò ageée:”era l’ora e che aspettavano?”, ma siamo pronti a non dire niente ed a fare solo commenti benevoli se la coppia é in fascia d’età standard. Mi ricorderò sempre alcuni anni fà degli amici americani mi dicevano che negli Stati Uniti se una donna non si sposava entro i 26 anni non si sarebbe più sposata. Ecco perché la loro figlia premeva che sia lei che il fidanzato potessero trovare un lavoro dignitoso e per loro dignitoso era come noi provare ad avere un lavoro come dirigente d’azienda, per poi convolare a nozze. E ci riuscirono. Questa amica americana mi diceva che dovevo sbrigarmi, che altrimenti non ci sarebbe stato più tempo per fare niente e nulla valeva il fatto che io le dicessi che qui in Italia era diverso, che avevamo problematiche superiori agli Stati Uniti, ma lei mi guardava sempre con quell’aria che diceva:”mi dispiace per te, mi sa che non lo farai più”. <br /><br />Altro “problema” che queste ragazze riscontrano sono gli invitati. Son sicura che é lo scoglio più difficile per i futuri sposi. Chi invitare a parte i genitori, fratelli, sorelle, zii e cugini? Gli amici,colleghi,amici di palestra, nuoto, calcetto, associazione e chi più ne ha più ne metta. Da soli, accompagnati. Un vero incubo o spada di Damocle che pende sulla testa dei due poveretti che son lì davanti ad un foglio con la penna in mano a tremare. Gli amici dei genitori, come non invitarli? Quelli che ti hanno vista nascere e crescere, quelli stessi che volevano appiopparti il loro figlio o figlia, ma a te poteva importare meno di zero perché siete cresciuti insieme come fratello e sorella? <br />Invitiamo anche le fidanzate o le mogli dei colleghi, oppure no? Beh, questo é il buonsenso che ve lo dice. Se siete in rapporti anche con i rispettivi coniugi o fidanzati, se vi vedete anche al di fuori dell’ambito lavorativo, l’invito é d’obbligo. Se invece tenete lavoro e vita privata strettamente agli antipodi, allora invitate solo i vostri colleghi/amici indirizzando l’invito o dandolo a mano ancora meglio, spiegando magari che volete un matrimonio intimo, solo le persone che conoscete veramente. Nessuno, credo, potrà biasimarvi. Poi altro “dramma” é dove posizionare gli invitati. Da qualche anno ci sono i tableau, invenzione veramente carina in cui ad ogni tavolo si scrive il nome degli invitati. Ogni tableau é diverso perché generalmente gli sposi scelgono un tema e danno un nome di una città, fiore, paese: se i due sposi hanno un hobby o se provengono da due città diverse é carino assegnare ad ogni tavolo il nome di un monumento, per esempio. La mia amica con marito egiziano aveva dato ad ogni tavolo, il nome di una divinità se non sbaglio o mia cugina che aveva usate conchiglie diverse insomma ad ognuno il suo tableau. A me, visto che son di Firenze non mi dispiacerebbe dare ad ogni tavolo il nome di un monumento, forse scontato, ma sicuramente molto campanilista, oppure per gli amanti dell’Opera i tavoli con i nomi di alcune opere o chi é appassionato di calcio, i nomi dei giocatori della propria squadra del cuore. Qui ci vuole fantasia e umorismo ma anche attenzione a dove posizionare gli invitati e con chi. Non é bello vedere delle persone che non si parlano o che si guardano in cagnesco commensare allo stesso tavolo. Altra problematica: quando sposarsi? Ho notato che si sta ritornando ad una più ampia scelta all’interno dei 365 giorni dell’anno. Fino a pochi anni fa era dominio assoluto dell’estate. Se penso a quante spose si vedono a giro in quel periodo, quanti clacson (terribili!!), quanti castelli o ville che accolgono più matrimoni insieme (da eliminare!) e quanto invece sarebbe bello poter usufruire di queste bellezze anche in altri periodi dell’anno.  La primavera per esempio, l’autunno, le belle ottobrate toscane, oddio sarebbero romane, ma anche in Toscana non si scherza oppure d’inverno, a Dicembre, prima di Natale. Unico mese non proprio adatto forse Novembre, ma se fosse verso la fine…Scontato, ma pur sempre affascinante il mese delle spose per eccellenza, Maggio, con la primavera che esplode ed i primi timidi accenni d’estate. Insomma, ad ognuno il suo mese. Se volete sapere la mia opionione, seppur adorando l’estate opterei per i primi giorni di Dicembre o per il primo giorno di primavera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...