C’era una volta il velo

Si potrebbe dire. E’ vero, il velo non passa mai di moda, ma c’è un accessorio che lo sta spodestando da qualche tempo a questa parte e cioè la ghirlanda di fiori.

L’idea di scrivere questo post mi è venuta in mente proprio sabato mattina durante una visita alla chiesa di Santa Maria Novella nella Cappella degli Strozzi dove vi lavorò il Ghirlandaio. Il nome si deve a suo padre che era un argentiere e faceva ghirlande d’argento per le damigelle fiorentine e per le spose.

Praticamente da almeno due anni ho notato che molte spose hanno optato per questa soluzione: capelli sciolti e ghirlanda più o meno grande, anche perché in questi ultimi due anni fa molto di moda il matrimonio boho. Tradotto in italiano potrebbe essere hippy, che poi italiano non è ma rende forse più l’idea. Di solito sono matrimonio open air, in campagna e la moda è arrivata ça va sans dire direttamente dai paesi anglosasssoni America e Inghilterra. Vi ricordate il matrimonio di Kate Moss? Ecco, lo stile è quello.

 

da-Kate-Moss-sposa-fashionfunhouseemporium.com_boho-chic-elegant-wedding-inspiration

Se ve la devo dire tutta a me piace e parecchio ma non so se da noi ha tutto questo successo. Onestamente ho visto molti matrimoni anglosassoni con questo stile ma a parte qualche sporadico matrimonio in spiaggia dalle nostre parti, le italiane sono attirate forse da uno stile più classico e che mette d’accordo tutti.

Ah, alcuni giorni fa ad un workshop a Milano all’interno di The Love Affair ho fatto un workshop sulla coroncina e questo è stato il risultato, pronta per un matrimonio in Polinesia. Io mi sono divertita parecchio!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...